Colorno Inform@, luglio 2011

E ARRIVATA LORA DELLA SICUREZZA

16 milioni di Euro per il nodo idraulico Parma-Colorno

I cittadini e gli amministratori di Colorno hanno sempre vissuto con la paura della Piena, perch lattraversamento dellabitato da parte del torrente Parma, la strozzatura del ponte di Piazza Garibaldi, le confluenze con gli altri corsi dacqua hanno costituito un pericolo.

Ricordiamo notti insonni a vigilare e a lavorare instancabili per proteggere gli argini e la piazza con sacchi di sabbia, con un sistema di protezione che il pi vecchio del mondo ma che negli anni ha costituito quasi un rito. Al loro fianco, il Servizio di Protezione Civile ha protetto il territorio attraverso azioni di allertamento, verifiche su zone a rischio, guardia idraulica, presidio dei ponti, limitazione del traffico.

Ma per Colorno, come si detto, in questi giorni arrivata lora della sicurezza. Il 3 aprile scorso si siglato il protocollo per la cassa di espansione per risolvere il nodo idraulico di Parma-Colorno, con la Provincia, la Regione, i comuni di Parma, Collecchio, Sala Baganza, Felino, Colorno, Autorita di bacino del fiume Po, AIPO.

Partiranno cos gli interventi a valle di Parma finalizzati alla messa in sicurezza di Colorno, realizzando unoccasione storica per questi comuni. Linvestimento di 16 milioni di euro di cui 8 dalla Regione con risorse rientranti nellaccordo sottoscritto con il Ministero dellAmbiente per interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico; per 4 milioni la Regione attinge al programma triennale di intervento sulla rete viaria; 2 milioni derivano dalla Agenzia di protezione civile della Regione; 2 milioni sono a carico di AIPO.

I comuni sosterranno una quota relativa alla disponibilita delle superfici e alla sistemazione finale dellarea di cava. Il nostro Comune, che ha sempre chiesto a gran voce una soluzione al suo secolare problema idraulico, ha accolto con grande soddisfazione questo accordo. Lamministrazione ha lavorato e lavorera con gli altri soggetti, perch vengano rispettati i reciproci impegni e i tempi di progetto.

enbsp;

Michela Canova

Sindaco di Colorno

sindaco@comune.colorno.pr.it