Colorno Inform@, marzo 2011

Federalismo municipale

Quali servizi potremo erogare, tra incognite e promesse

enbsp;

Ormai gli italiani sanno che ilenbsp; federalismo avviato, ma difficile per tutti capire cosa succedera alle casse comunali. Le domande che ci poniamo oggi sono semplici, al contrario delle risposte ancora oscure. Cosa vuol dire Federalismo fiscale per i Comuni? Cosa ne sanno i cittadini?enbsp; Pagheranno meno tasse? O ne pagheranno di pi? E i servizi, i trasporti, le rette, costeranno come prima? Per il Comune di Colorno, la prima notizia certa che abbiamo appreso quella di un taglio di 153 mila Euro nei trasferimenti erariali dello Stato per lanno 2011, mentre la Finanziaria ha ridotto le risorse per i trasporti pubblici. Ora si tratta di appurare se le nuove tasseenbsp; che andranno a confluire in una voce unicaenbsp; riusciranno a compensare i tagli che fin da ora ci sono stati imposti.

A partire dal 2011 le tradizionali riorse ai Comuni non arriveranno pi daienbsp; trasferimenti agli Enti Locali, ma arriveranno da un fondo denominato sperimentale di riequilibrio . Tale fondo alimentato dal gettito dellimposta di registro, di bollo, dallimposta ipotecaria e catastale, dai tributi catastali speciali, dallIRPEF relativa ai redditi fondiari e dalla cedolare secca sugli affitti. Sistema completamente operativo dal 2014, fatti salvi eventuali cambiamenti in sede di stesura dei decreti attuativi del Federalismo Municipale. Ma nel frattempo?

Lo sblocco delladdizionale IPEF, per molti comuni,enbsp; potrebbe diventare una scelta obbligata per potere andare avanti ma uno scarico di responsabilita sulle amministrazioni locali che non avremmo voluto, perch questo incidera direttamente sul reddito della gente. Noi non vogliamo toccare le tariffe oltre gli adeguamenti Istat di legge. Ci sembra di capire, con i tagli appena applicati, che linizio del periodo che ci dovra portare al 2014 sara di sacrificio, tutti gli amministratori dei Comuni, soprattutto quelli pi piccoli dovranno lavorare insieme per evitare questa eventualita, per contareenbsp; di pi e chiedere garanzie per la loro sopravvivenza e per il mantenimento dei diritti garantiti alle comunita amministrate.

Michela Canova
Sindaco di Colorno

Allegato: