IMU 2016

SCADENZA DEL TERMINE PER IL VERSAMENTO IN ACCONTO: 16 GIUGNO 2016

SCADENZA DEL TERMINE PER IL VERSAMENTO A SALDO: 16 DICEMBRE 2016

sulla base delle aliquote e delle detrazioni fissate con deliberazione n. 11 del 14/04/16, invariate rispetto a quelle del 2015

Novità introdotte dalla Legge n. 208/2015 (Legge di stabilità)

1) A decorrere dal 1/1/2016 per gli immobili locati a canone concordato ai sensi della L. n. 431/1998, l’IMU determinata applicando l'aliquota stabilita dal Comune, è ridotta del 25%.

Per il controllo del rispetto dei parametri fissati per i canoni concordati è necessario presentare al Comune apposita dichiarazione IMU allegando copia del contratto registrato all’Agenzia delle Entrate;

2) ) A decorrere dal 1/1/2016 la base imponibile IMU è ridotta del 50% per le unità immobiliari, escluse quelle censite nelle categorie A/1, A/8 e A/9, concesse in comodato dal soggetto passivo (comodante) ai parenti in linea retta entro il primo grado (genitori e figli - comodatari), che la utilizzano come abitazione principale (art. 1, comma 10, L. 208/2015).

Condizioni necessarie per poter usufruire del beneficio:

1.Il contratto di comodato (scritto o verbale) deve essere registrato;

2.Il comodante, deve possedere un solo immobile ad uso abitativo in Italia (oltre alla propria abitazione principale);

3.Il comodante deve risiedere anagraficamente e dimorare abitualmente nel Comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato.

Il possesso dei requisiti dovrà essere attestato mediante dichiarazione IMU da presentarsi entro il 30/06/2017.

3) Dal 1° genniaio 2016 sono esenti i terreni agricoli condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali di cui all’art. 1 del D.L. 29 marzo 2004, n. 99, iscritti nella previdenza agricola, indipendentemente dalla loro ubicazione